Laboratorio di Musica Cretese - Cretan Music workshop @ Arci Tavola Tonda, Palermo [dal 9 su 10 giugno]

Laboratorio di Musica Cretese - Cretan Music workshop


11
9 - 10
giugno
15:00 - 17:30

 Pagina di evento
Arci Tavola Tonda
Cantieri Culturali alla Zisa - Capannone 18A - Via P. Gili n. 4, 90138 Palermo, Italy
Yorgos Mavromanolakis e Dimitris Stefanakis ci condurranno nel mondo della musica cretese con un laboratorio pratico aperto a tutti gli strumenti.
Attraverso l’utilizzo di brani tradizionali, verranno analizzate le varie strutture ritmiche e melodiche, l’accompagnamento, il fraseggio, l’arrangiamento, l’improvvisazione e la connessione con le danze per arrivare infine all’esecuzione di gruppo.

La tradizione musicale dell’isola di Creta è una delle più attive e vibranti tradizioni che possono essere trovate in Europa. Nonostante ciò non molte persone ne sono a conoscenza e purtroppo gli etnomusicologi, sia greci che di altre isole, hanno fatto davvero poca ricerca in merito. Per questo fonti affidabili a noi p...ervenute sono esigue.
Creta è stata la culla della più antica civiltà in Europa e una delle più antiche del mondo quella Minoica. Da allora Creta è stata un punto dove molte grandi civiltà dove si sono incontrate e scontrate. Le più importanti sembrano essere quelle degli antichi greci, romani, bizantini, arabi, veneziani e più recentemente i turchi ottomani. È davvero difficile, se non impossibile, capire quali siano le influenze appartenenti ad ognuna di queste culture nel campo della musica cretese. Sembra essere impossibile che nessuna di queste sonorità sia sopravvissuta fino a oggi ma altrettanto impossibile è l’ipotesi che ciò che è sopravvissuto non sia stato alterato. Qual è la realtà probabilmente non si saprà mai. La musica cretese appartiene, in modo abbastanza riconoscibile, alla famiglia delle musiche dell’est del Mediterraneo con evidenti tratti in comune con altre regioni come quelle arabe, turche e ovviamente altre regioni della Grecia. I principali strumenti usati al giorno d’oggi sono la lira: un piccolo violino a tre corde, tenuto in posizione eretta sulla gamba sinistra e suonato da un arco orizzontale (che nell’antichità presentava anche dei campanelli) tenuto con la mano destra; e il laouto: un grande liuto molto affine all’oud arabo con doppie corde di acciaio e tasti mobili fatti in filamenti di nylon. (da “Cretan Music) di Ross Daly)

Dimitris Stefanakis, 30 anni, è nato a Heraklion Creta.
Dall'età di 10 anni non ha mai smesso di studiare musica cretese. Ha suonato con insegnanti importanti come Ross Daly, Dimitris Pasparakis e Zacharias Spyridakis.
Oggi insegna Lyra, è membro del gruppo musicale "Pirihos" e si esibisce anche con artisti chiave in concerti ed eventi musicali.

Yorgos Mavromanolakis è nato nel 1978 a Heraklion, Creta.
In giovane età ha frequentato il Conservatorio greco di Heraklion e successivamente ha iniziato a studiare vari strumenti tradizionali. Ha studiato molti diversi tipi di musica tradizionale greca, nonché Rembetiko e la musica greca moderna. Negli ultimi anni si è concentrato sulle tradizioni musicali orientali. Ha partecipato a numerosi seminari con musicisti famosi come Yurdal Tokcan (Oud), Ross Daly (composizione e orchestrazione), Ahmet Erdogular (canzone classica di Othoman), Haris Lambrakis (composizione e improvvisazione, improvvisazione ritmica), Erkan Oğur e Daud Khan Sadozai (Rabab).
Ha collaborato con illustri musicisti come Ross Daly, Kelly Thoma, Yurdal Tokcan, Gőksel Baktagir, Chainides, Giorgis Manolakis, Avissinos, Manolis Pappos e molti altri. E' membro anche di diverse orchestre e cori tradizionali.
Ha insegnato musica nella scuola di musica di Heraklion.
Si è laureato presso il dipartimento di elettronica dell'istituto tecnologico educativo di Creta.
Ha pubblicato un album personale chiamato "Karpos" e partecipa come compositore e paroliere nell'ultimo album di Afendoula Razeli chiamato "Ksipniste Hares mou".

-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-\-

The musical tradition of the island of Crete is one of the most active and vibrant traditions to be found anywhere in Europe today. Despite this fact, however, not many people are aware of it, and even fewer know very much specifically about it. Regrettably ethnomusicologists, both Greek and of other lands, have done painfully little serious research into the subject of Cretan music, with the result that there is effectively very little reliable information concerning it readily available in print. Crete was home to the oldest civilization in Europe and one of the oldest in the world, that of the Minoans. Ever since that time Crete has been a crossroads where many different great civilizations have met, frequently clashed, and invariably exchanged influences. Amongst these influences the most important would seem to be those of the Ancient Greeks, the Romans, the Byzantines, the Arabs, the Venetians, and more recently the Ottoman Turks. It is very difficult, if not impossible, to accurately analyze what influences, if any, these various peoples had on the music which we hear today on Crete. It would seem to me to be unlikely that not a trace of the sounds of antiquity have survived up until our day, and equally unlikely that ancient music has survived unaltered up until the present. What the reality between these two extremities is, perhaps no one will ever know.
Cretan music belongs quite squarely in the Eastern Mediterranean family of modal musical traditions and has quite noticeable common traits with other traditions of the region such as Arabic, Turkish, and of course, the music of other regions of Greece. The principal instruments in use today are the lyra: a small three-stringed pear-shaped fiddle held upright on the left knee and bowed horizontally with a bow (which in earlier times had bells on it) held in the right hand, and the laouto: a large lute closely related to the Arabic oud with four courses of double strings made of steel, and movable frets made of nylon filament. (from “Cretan Music” by Ross Daly)

Yorgos Mavromanolakis e Dimitris Stefanakis will lead us in the world of Cretan music with a practical workshop open to all the instruments.
Through the use of traditional songs, we will analyze different rhythmic and melodic structures, the accompaniment, phrasing, arrangement, improvisation and connection with the dances to then realize a final group execution.

Dimitris Stefanakis, 30 years old, was born in Heraklion Crete.
Since the age of 10 he has never stopped studying Cretan Music. He has played with significant teachers such as Ross Daly, Dimitris Pasparakis and Zacharias Spyridakis.
Today, he teaches Lyra, he is a member of the musical group “Pirihos” and he is also performing with key artists in concerts and music events.

Yorgos Mavromanolakis was born in 1978 in Heraklion, Crete.
At an early age he attended the Greek Conservatory of Heraklion and he subsequently began to study various traditional instruments. He has studied many different kinds of traditional Greek music as well as Rembetiko and modern Greek music. In recent years he has focused on eastern musical traditions. He has attended many seminars with famous musicians like Yurdal Tokcan (Oud), Ross Daly (Composition & Orchestration), Ahmet Erdoğdular (Othoman Classic Song), Haris Lambrakis (composition & improvization, rythmic improvization), Erkan Oğur(fretless guitar) and Daud Khan Sadozai (Rabab).
Since 1996, he has appeared in many theaters and music venues, as well as in concerts and festivals throughout Greece. He has collaborated with distinguished musicians such as Ross Daly, Kelly Thoma, Yurdal Tokcan, Gőksel Baktagir, Chainides, Giorgis Manolakis, Avissinos, Manolis Pappos and many others. He also participates in several traditional orchestras and choruses.
He taught music in the music school of Iraklion. He has a degree from the department of Electronics of the Technological Educational Institution of Crete.
He has released a personal album called ''Karpos'' and participates as composer and lyricist in the latest album of Afendoula Razeli called ’’Ksipniste Hares mou’’.

Single workshop's price / prezzo per singolo laboratorio:
30 €
('early bird' inscription within may 15th / per chi si iscrive entro il 15 maggio)
40 €
(after may 16th / per chi si iscrive dopo il 16 maggio)
Discussione
image
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Effettua una veloce registrazione o autorizzazione.

Eventi più atteso in Palermo :

Papa Francesco a Palermo
Palermo, Italy
Visita del Santo Padre a Palermo
Foro Italico
Palermo - Teatro di Verdura
Teatro di Verdura
Qanat. Visita al Gesuitico alto
Tacus Arte Integrazione Cultura
Notte a Palazzo Alliata di Villafranca
Palazzo Alliata di Villafranca
Looking for the Arab-Norman Soundscape
Castello della Zisa
Palermo Tattoo Expo 2018
Fiera del Mediterraneo
I mici delle soffitte ,tanti mici in cerca d'aiuto e casa
Presso Carini
2° Slalom Altofonte-Rebuttone
Piana Degli Albanesi - Rebuttone
Gli eventi più popolare nel tuo newsfeed!