Hugo Race & M. Russo "John Lee Hooker's World Today" @ Spazio Franco, Palermo [15 giugno]

Hugo Race & M. Russo "John Lee Hooker's World Today"


84
15
giugno
20:00 - 23:59

 Pagina di evento
Spazio Franco
via paolo gili, 4, 90138 Palermo, Italy
Spazio Franco in collaborazione con FAT Sounds presenta:

HUGO RACE & MICHELANGELO RUSSO in:
“JOHN LEE HOOKER’S WORLD TODAY”
op. act: Violetta Del Conte Race
venerdì 15 giugno h. 22
Spazio Franco — Cantieri Culturali alla Zisa
biglietto: € 8,-

* * * * *

Hugo Race e Michelangelo Russo sul palco di Spazio Franco per presentare il loro disco tributo a un grande del blues, John Lee Hooker.
Un disco di blues appunto, nel nome di John Lee Hooker a un secolo dalla sua nascita, per parlare non solo di blues, ma del dolore, dell’anima nera, dei cupi anfratti dell’esistere, dei demoni che ognuno si porta dentro. Un disco che scende spietato e senza alcuna concessione verso l’essenza stessa della musica del diavolo. I due musicisti australiani dilatano i tempi, con le eccezioni di Love Blues e The World Today, i brani durano tutti fra i 6 e i nove minuti, come se da ogni canzone volessero estrarre ogni stilla di sangue e sudore, di pathos e sentimento. Per questo non cedono ad alcun virtuosismo, alcun autocompiacimento, Hugo Race e Michelangelo Russo hanno realizzato un disco come se stessero officiando una cerimonia spirituale nella quale la celebrazione e l’atto d’amore verso il blues e uno dei suoi massimi esponenti diventano un viaggio verso le radici più profonde della musica del Delta, del popolo che l’ha creata, dei sentimenti che la attraversano, della vita vissuta che pulsa in ogni nota. C’è un rispetto oseremmo dire religioso, sacrale nel modo in cui si avvicinano alla musica, alla figura, alla vita di Hooker, un rispetto che traspare sin dall’inizio, nei primi due minuti strumentali della meravigliosa Hobo Blues, un’arcana solennità, una liturgia proveniente da misteriose lontananze venata di inquietudine.
Una strumentazione essenziale, chitarra, stompbox, armonica, effetti elettronici, più la voce bastano per creare un universo sonoro di rara profondità e bellezza, una bellezza struggente e perfino drammatica, ma da cui è difficile staccarsi e impossibile non restarne affascinati e incantati. L’armonica ha il suono delle ferite e delle lacerazioni, la stompbox batte come i palpiti di un cuore in tumulto, l’elettronica stravolge i suoni, li proietta in una dimensione atemporale, carica di ansia e mistero, ogni nota della chitarra rimane nell’aria vibrante ed evocativa, il suo suono affonda nelle acque del Mississippi e nella polvere del Sahara, là dove tutto è nato. Della voce di Hugo Race abbiamo più volte parlato elogiandone la grande e profonda forza espressiva, ebbene stavolta il suo talking blues è così evocativo, ipnotico, intenso da lasciare senza fiato, ogni parola sembra rimanere a volteggiare nell’aria prima di penetrare dentro la nostra anima e scuoterla sin nel profondo.
Delle otto straordinarie canzoni di questo “John Lee Hooker’s World Today” due almeno, a nostro parere, meritano di essere citate: la lancinante, sferragliante Hobo Blues, autentica epopea del nomadismo e della frontiera, della solitudine, della nostalgia, la stompbox batte il tempo monotono di un treno a vapore, l’armonica evoca il fischio dello stesso treno che lacera il silenzio della notte, i suoni trattati da Michelangelo Russo raggiungono nel finale l’aspra durezza dell’industrial; la dolorosa Decoration Day, qui la voce di Race si fa più scura che mai, un recitativo intriso di attonita sofferenza, su tutto il brano volteggiano le ali scure della crudele e implacabile falciatrice, l’atmosfera si fa più intima e raccolta, l’armonica iniziale langue sfinita, gli effetti elettronici e le note gelide della chitarra sono permeate del mistero scandaloso della morte. Se non siamo di fronte a un capolavoro, ci siamo almeno molto vicini.

Violetta DelConte-Race
E’ un musicista con sede a Melbourne, in Australia. Violetta ha iniziato a scrivere canzoni alla chitarra e al pianoforte e si esibisce da solo all’età di 16 anni. Le sue canzoni sono spesso basate su riff o accordi ripetitivi, influenzati liricamente per esperienza personale, arte visiva e scenari immaginari. Oltre ad essere una cantautrice solista, suona nella rock band Primo! il cui primo album sarà pubblicato in Australia e in Europa attraverso l’etichetta londinese Upset The Rhythm il 13 luglio 2018.
***

ENGLISH

Hugo Race and Michelangelo Russo are no strangers to either Hooker or the blues. Hailed as a supreme influence on the music of their band Hugo Race & The True Spirit, Race and Russo’s reimagining of Hooker is simultaneously blues, electronica, avant-garde and ambient, a homage to one of the greats of rock and roll prehistory. Recorded in a single, continuous day and night live session at the Berlin studio of Einsturzende Neubauten engineer Boris Wilsdorf, this is an epic album of sonic sorcery suspended in time and place, looking back through twenty-first century eyes at John Lee Hooker’s delta blues legacy in a swirling mix of analogue grit and deep trance pulses on the 100th anniversary of Hooker’s birth.
Discussione
image
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Effettua una veloce registrazione o autorizzazione.

Eventi prossimi @ Spazio Franco:

In Punta di Cuore
Spazio Franco
Improvisation and Composition Workshop
Spazio Franco

Eventi più atteso in Palermo :

COEZ live | Palermo - Velodromo
Velodromo Paolo Borsellino
Antonello Venditti 10 Agosto 2018 Castello a Mare
Castello a Mare
Palermo - Teatro di Verdura
Teatro di Verdura
Jamie xx - Palermo
Villa Bordonaro ai colli
Vinicio Capossela Nell’ORCÆSTRA | Palermo
Teatro di Verdura
Notte a Palazzo Alliata di Villafranca
Palazzo Alliata di Villafranca
Fiorella Mannoia | 23 luglio Palermo
Teatro di Verdura
Piero Pelù - 08 Agosto 2018
Castello a Mare
Coez - 28 luglio Palermo, Velodromo Borsellino
Velodromo Paolo Borsellino
Yoga Day a Palermo
Teatro Politeama Garibaldi
Gli eventi più popolare nel tuo newsfeed!