Leone Contini: Lecture-Performance & Tour of 'Foreign Farmers' @ Orto botanico di Palermo, Palermo [11 luglio]

Leone Contini: Lecture-Performance & Tour of 'Foreign Farmers'


222
11
luglio
18:00 - 20:00

 Pagina di evento
Orto botanico di Palermo
Palermo, Italy
(scroll down for the English Version)

Mercoledì, 11 luglio 2018, alle ore 18.00 all’Orto Botanico di Palermo l’artista e antropologo Leone Contini proporrà una lecture-performance e una visita guidata di 'Foreign Farmers' (2018), l'installazione commissionata da Manifesta 12 per 'Il Giardino Planetario'.

L’ingresso è libero per i visitatori in possesso del biglietto di Manifesta 12. I biglietti possono essere acquistati al seguente link: manifesta12.org/tickets

<<Dall’aprile di quest’anno mi sono trasformato in agricoltore e ho creato un orto a partire da un archivio di semi accumulato negli ultimi 10 anni. La maggior parte di questi è stata introdotta informalmente in Italia dai migranti, a proprio uso e consumo. Piante alloctone stanno infatti crescendo già da alcuni anni sul territorio italiano, sparse in piccoli orti o fattorie a conduzione familiare, dalla Pianura Padana alla periferia di Palermo, passando per la piana tra Prato e Firenze. Al Botanico hanno però dato frutto simultaneamente, in un opulento orto spaesato.
Ma se tradizioni future si radicano nella terra italiana ogni agricoltore si trasforma progressivamente nel pioniere di una biosfera straniera, anche se non si è mai spostato da casa propria: le sue conoscenze tradizionali sono tradite, anno dopo anno, dalle rapide trasformazioni climatiche. D’altronde nessun seme appartiene a un luogo specifico, essendo per sua natura un vascello per trasportare informazioni attraverso nuove geografie, verso il futuro.
Ecco perché nella pergola di Foreign Farmers la cucuzza-lau di Nazrul intreccia i suoi tenerumi (tralci) con la sua omologa palermitana di Di Liberto, i cui semi hanno fatto un viaggio brevissimo, da Villabate al Botanico.

Da aprile l’orto è passato da un’insolita primavera fredda, che ha rallentato la sua crescita, a tempeste estive quasi-tropicali, che hanno reso le piante vulnerabili ad attacchi parassitari.
Solo combinando le competenze di Giuseppe Di Liberto, Nazrul Islam, lo chef-contadino tosco-siculo-wenhounese Sig. Hu e Juan Rumbaoa (filippino, che vive a Palermo da molti anni), sono riuscito a salvare le mie (loro) cucuzze, zucche, ibischi e fagiolini, traghettandoli oltre l’Opening di Manifesta 12, in un’estate incerta.
L’11 luglio guiderò i visitatori nell’orto al picco della sua abbondanza, condividendo aneddoti, semi e traduzioni.>>

Testo di Leone Contini
____________

On Wednesday, 11 July 2018, at 06.00 pm, at Orto Botanico di Palermo, artist and anthropologist Leone Contini will give a lecture-performance and a tour of 'Foreign Farmers' (2018), installation realised for Manifesta 12.

Free entrance for visitors holding Manifesta 12 Ticket. Tickets can be purchased at manifesta12.org/tickets.

<< Since April 2018 I turned myself into a farmer to create a garden out of a 10 years collection of seeds. Majority of them were informally introduced by migrants into the country, for their own agricultural and culinary use. Since several years ‘foreign’ seeds are in fact sprouting and growing in little gardens and family farms, scattered from the countryside of Milano to the Tuscan hills, to the outskirts of Palermo. But at the Botanic Garden they bear fruit together, in a displaced, opulent garden.
However, while future traditions root down in the Italian soil, every farmer is turned into a pioneer of a foreign biosfere, even if he never moved from his heimat: he’s a stranger at his own place, his traditional knowledge being betrayed, year after year, by the ongoing climate transformations. And no seeds belong to a specific place, being vessels to transport informations across geographies, toward the future.
This is why the lau-gourd from Nazrul, a Bengalese inhabitant of Palermo, interwove its tendrils with the cucuzza (a similar gourd, shaped differently) from Di Liberto, which didn’t travel too far, from Villabate to the Botanic Garden.
Since April my garden transited from an unexpected cold springtime, which slowed down its growth, to anomalous quasi-tropical summer storms, which increased its vulnerability to parasite attacks. Only combining the skills of Giuseppe Di Liberto, Nazrul Islam, Mr. Hu (Tuscan-Sicilian-Wenzhounese chef and farmer) and Juan Rumbaoa (from the Philippines, based in Palermo since many years) I was able to save my (their) gourds, legumes and pumpkins.
On July 11 I will share anecdotes and seeds from this 3 months old garden. Under the shady pergola of Foreign Farmers we are all strangers, and everyone is welcome.>>

Text by Leone Contini
Discussione
image
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Effettua una veloce registrazione o autorizzazione.

Eventi più atteso in Palermo :

Visita del Santo Padre a Palermo
Foro Italico
COEZ live | Palermo - Velodromo
Velodromo Paolo Borsellino
Antonello Venditti 10 Agosto 2018 Castello a Mare
Castello a Mare
Palermo - Teatro di Verdura
Teatro di Verdura
EZIO BOSSO
Teatro di Verdura
Notte a Palazzo Alliata di Villafranca
Palazzo Alliata di Villafranca
Fiorella Mannoia | 23 luglio Palermo
Teatro di Verdura
Piero Pelù - 08 Agosto 2018
Castello a Mare
Looking for the Arab-Norman Soundscape
Castello della Zisa
Coez - 28 luglio Palermo, Velodromo Borsellino
Velodromo Paolo Borsellino
Gli eventi più popolare nel tuo newsfeed!